Il quartiere dell’Olgiata a Roma è il migliore per le famiglie. Garantisce infatti il giusto mix di privacy, natura e sicurezza. Si tratta infatti di una delle zone più accoglienti della Capitale: un quartiere residenziale che conserva grandi sorprese e che, non a caso, è stato soprannominato la Beverly Hills romana.

Alla scoperta dell’Olgiata a Roma

Parco residenziale chiuso alla periferia nord di Roma, l’Olgiata è un quartiere sempre più apprezzato dalle famiglie. Nel corso degli anni i prezzi degli immobili si sono assestati, diventando più accessibili, al tempo stesso l’area è stata ulteriormente qualificata con servizi e ottimi collegamenti. Oggi all’Olgiata si possono trovare splendidi loft affacciati sul verde e in stile newyorkese, appartamenti su due piani, perfetti per accogliere tutta la famiglia, ma anche ville con parchi e piscina.

Olgiata a Roma, un quartiere residenziale per famiglie

L’Olgiata è un comprensorio molto famoso e unico in Italia. Si tratta di una zone di circa 600 ettari, che deve il suo nome alla famiglia degli Olgiati, che nel tredicesimo secolo comprò la tenuta. Nel 1500 la proprietà passò nelle mani dei Chigi e nel diciottesimo secolo venne acquistata dal marchese Incisa della Rocchetta. Celebre produttore del vino Sassicaia e allevatore di cavalli purosangue della scuderia Dormello Olgiata, l’eccentrico marchese ha legato per sempre la sua storia al quartiere. Nel 1955 vinse la Ribot l’Arc de Triomphe di Parigi, l’anno successivo conquistò la regina Elisabetta II, trionfando ad Ascot. Oggi a testimonianza delle sue imprese rimane la stalla di Ribot, villa al centro dell’aera con parco e piscina. Negli anni Cinquanta l’azienda agricola venne acquistata e iniziò un’intensa lottizzazione all’americana, con la creazione di centinaia di splendide ville, circondante dal verde. Vivere all’Olgiata con la propria famiglia significa garantire ai figli ogni comfort, tanto verde e svaghi di ogni tipo. Il quartiere è conosciuto per il suo maneggio, il club riservato a chi abita in zona e il campo da golf a 27 buche. Si tratta di uno dei cinque migliori d’Italia, candidato alle Olimpiadi.

Olgiata a Roma: privacy, comfort e sicurezza

Considerate come delle isole meravigliose in un mare di verde, ancora oggi le ville vengono indicate con un numero. Le strade presentano le lettere dell’alfabeto a dimostrazione che ogni aspetto del quartiere è stato studiato per garantire la massima privacy. Il comprensorio resterà chiuso e privato sino al 2050. Questo grazie a una convenzione con il Comune di Roma, incorporata all’interno dello Statuto del Consorzio Olgiata. La data, secondo le ultime notizie, dovrebbe essere spostata presto al 2100. La presenza del Consorzio garantisce una continua manutenzione, opere di urbanizzazione e controllo delle strade. All’Olgiata è presente anche un efficiente sistema di vigilanza 24 ore su 24, con uno staff di oltre 30 guardie. L’area è circondata da uno splendido bosco, mentre il comprensorio presenta solo due ingressi. A rendere molto comoda la zona è la vicinanza con il centro storico della città, raggiungibile in mezz’ora. Gli ultimi progetti riferiscono anche della creazione di un varco per garantire l’accesso diretto alla stazione metro dell’Olgiata.