Locali commerciali in affitto e in vendita a Roma? Nella Capitale si trovano tantissimi immobili che si possono sfruttare per creare un negozio, una boutique o un locale. I prezzi e le offerte, come sempre, variano a seconda delle zone e dei quartieri in cui si trovano le proprietà. Un immobile commerciale nella Città Eterna rappresenta un ottimo investimento: si può locare a terzi, rivendere in futuro, quando il valore sarà aumentato, oppure allestire un’attività di qualsiasi genere. In quest’ultimo caso il più delle volte l’affitto viene fatto in gestione per gravare in misura minore sull’investimento iniziale. In linea generale comunque alcune ricerche di mercato dimostrano che gli immobili commerciali hanno una redditività migliore rispetto a quelli residenziali e si aggira intorno al 6-8%, soprattutto nelle vie principali  in quelle più frequentate.

Locali commerciali in affitto e in vendita a Roma

Quando si parla di una città grande come la Capitale è importante scegliere bene la zona in cui si trova il locale commerciale, che sia in affitto o in vendita. Per avere successo dunque bisogna tenere bene a mente i quartieri e le aree in cui si può svolgere con successo l’attività, dal centro storico sino alle zone un po’ più periferiche. D’altronde sono proprio le dimensioni di Roma a offrire maggiori possibilità di business, con tanti punti appetibili in cui acquistare o affittare un locale commerciale. Dopo queste dovute premesse, scopriamo insieme le aree migliori in cui fare affari.

Le zone centrali

  • Centro Storico – Si tratta senza dubbio della zona migliore di Roma in cui investire, caratterizzata da alta affluenza e ottimi collegamenti con il resto della città grazie ai mezzi pubblici. L’area è frequentata non solo dai residenti, ma anche da tantissimi turisti. Gli immobili che si trovano nel centro storico hanno un prezzo maggiore, ma sono anche più eleganti, curati ed esteticamente belli, a poca distanza da monumenti e punti di interesse. La domanda nel centro storico è piuttosto forte e i redimenti medi sono elevati per qualsiasi attività commerciale.
  • Zona universitaria – Roma conta moltissimi atenei frequentati da migliaia di studenti provenienti da tutta Italia. Si tratta di un ottimo bacino di utenza per le attività commerciali. L’area universitaria si estende dall’Università La Sapienza sino a San Lorenzo, comprende inoltre il quartiere Piazza Bologna e il Policlinico. La zona di San Lorenzo, abitata maggiormente da studenti, offre buone opportunità di investimento, ma in generale si trovano immobili di valore anche nelle altre aree.
  • Zone semi-centrali con la Metro – La Metro è un aspetto che non va trascurato quando si cerca una casa in vendita a Roma o un locale commerciale in affitto. Collega tutte le zone della Capitale ed è un elemento chiave che conferisce valore a una proprietà perché la rende facilmente raggiungibile. Qui si trovano buone opportunità, con alta redditività e prezzi economici. I quartieri di questo tipo si trovano a poca distanza dal centro storico e sono abitati soprattutto da single, studenti e famiglie.

Le zone meno centrali

  • Zone signorili – Alcuni quartieri di Roma sono considerati signorili, grazie alla presenza di immobili di pregio ed eleganti, viali alberati, spazi verdi e locali selezionati. Dai Parioli al quartiere Trieste-Africano, passando per Monteverde: qui si trovano famiglie abbienti, ma anche studenti che possono spendere, con un buon rapporto domanda/offerta.
  • Zona stazione Tiburtina e stazione Termini – Accanto alle stazioni Tiburtina e Termini si possono trovare moltissime occasioni di investimento grazie all’alto afflusso di turisti e di persone che utilizzano sia la metro che il treno fra turisti e residenti nella Capitale. Non a caso qui si trovano numerosi bed and breakfast e affitta-camere.
  • Zona EUR-Ostiense – Un discorso a parte lo merita la zona Eur-Ostiense dove si trovano moltissimi locali commerciali sia in affitto che in vendita. La particolarità va nelle diverse metrature che si possono trovare, con medie-grandi metrature, ma anche piccole.

Locali commerciali in affitto e in vendita a Roma: consigli

Come fare un buon investimento immobiliare a Roma? Esistono alcune regole, molto semplici, che si possono seguire per non sbagliare.

  • Acquistare un immobile commerciale già locato in modo da avere la certezza che si tratterà di un buon investimento, discutendo con calma (e con l’aiuto di un professionista) le condizioni con il proprietario.
  • Comprare o affittare locali commerciali posizionati sulle vie principali. Indipendentemente dal quartiere, trovare una proprietà sulla via più trafficata consentirà di avere accesso a un maggior flusso di clienti. Questo, anche in futuro, conferirà un valore maggiore all’immobile.
  • Controllare le condizioni in cui si trova l’immobile commerciale e reperire informazioni riguardo l’attuale conduttore. In questo caso un’agenzia immobiliare sarebbe la soluzione migliore per riuscire ad avere velocemente i dati necessari che possano fornire un quadro completo.
  • Valutare lo stato del locale commerciale, valutando la presenza di infiltrazioni d’acqua o problemi strutturali. Si tratta di problemi che spesso interessano questa tipologia di proprietà soprattutto a causa dei frequenti acquazzoni che colpiscono Roma o per via della presenza delle barriere architettoniche.
  • Giudicare il prezzo e avviare una trattativa, valutando che il costo dell’immobile abbia una corrispondenza esatta con i valori al metro quadro dell’area di appartenenza e garantisca un reddito minimo del 6%.

Locali commerciali in affitto e in vendita a Roma: come calcolare la futura redditività

Calcolare la futura redditività può risultare utile per chi deve acquistare o affittare un immobile commerciale in una zona di Roma. Come si calcola il canone concordato? Questo tipo di contratto consente di avere accesso a due sconti:

  • l’IMU ridotto del 30%
  • l’IRPEF scontato del 30% (se viene scelto il regime ordinario)
  • La cedolare secca passa dal 21% al 10% (se si sceglie la cedolare secca).