Case in vendita nei borghi: perché ora conviene comprare? Nell’ultimo periodo l’emergenza Coronavirus ci ha messo di fronte all’esigenza di vivere in luoghi che siano maggiormente a “misura d’uomo” e che consentano quindi di unire non solo l’attività lavorativa, ma anche lo svago e la possibilità di stare a contatto con la Natura. Una dimensione, quella del legame con la terra, che in città si perde, ma che è ancora forte e preponderante in campagna e nei borghi storici.

Case in vendita nei borghi: i vantaggi di vivere fuori città

Cosa rende la vita in un borgo migliore? Chi ci vive vi dirà che in un paese la vita è molto più semplice. Tutto è più accessibile e vicino, in più non esistono problemi che invece si sperimentano in grandi città come Roma, dalla Ztl al traffico fino alla ricerca di un parcheggio. Nei borghi spesso non c’è bisogno di prendere l’auto, ma si può andare in giro a piedi o in bicicletta, tenendosi in forma e respirando aria pulita. Non solo: la struttura sociale consente di avere una vita di comunità molto vivace.

Tutti si conoscono e non accade come nelle metropoli in cui, spesso, non si scambia una parola neppure con il vicino di casa. Il senso di appartenenza a un gruppo è molto forte e ci si sente supportati da una rete sempre disponibile a fornire aiuto. Le attività da svolgere inoltre non mancano, in particolare se si vive in un borgo con attrattive storico-culturali. Si possono scoprire siti archeologici, ammirare bellezze dell’arte e scoprire storie lunghe secoli, ma anche passeggiare immersi nella Natura. I borghi il più delle volte offrono un’immersione vera e propria nel verde, fra laghi, fiumi e boschi. A questi aspetti si unisce il fatto che spesso la città si trova a poca distanza e si può raggiungere facilmente per ogni evenienza.

Case in vendita nei borghi: perché comprare

Oggi più che mai le case in vendita nei borghi sono un vero affare. Comprare un immobile in un borgo significa fare un investimento e scegliere un nuovo stile di vita più a contatto con la Natura. I vantaggi, come abbiamo visto, sono molti. Per quanto riguarda il prezzo della proprietà, nei borghi è possibile comprare ville con giardino e appartamenti con ampi spazi esterni spendendo la stessa cifra che servirebbe per acquistare una casa di pochi metri quadri in città.

Non solo: l’immobile ha un valore che cresce nel tempo, legato ai progetti di rivalutazione di queste aree di Italia che ormai da tempo sono al centro di un sistema per favorire il turismo e il ripopolamento. Con il tempo d’altronde le tecnologie hanno consentito di rendere piacevole e comoda anche la vita in questi luoghi. Nei borghi ormai è possibile passeggiare nei boschi, visitare chiese antichissime e, allo stesso modo, navigare su Internet, svolgendo il proprio lavoro a distanza. Un elemento in più che ha spinto molte persone a trasferirsi nell’ottica di un futuro dell’impiego sempre più impostato sullo smart working.