Vendere la tua casa può una esperienza entusiasmante, soprattutto se affiancato dal giusto agente immobiliare. Ma con così tanti professionisti sul mercato, la scelta dell’agente giusto è fondamentale per una transazione immobiliare di successo.

Ecco 7 Consigli per Scegliere l’Agente Immobiliare che Venderà la tua Casa

1. Guarda la persona, non solo il marchio

Tante agenzie immobiliari, ad ogni angolo della città se ne trovano con i brand più disparati a fregiarne la soglia. Per alcune è la sede istituzionale da anni o decenni, per altre probabilmente solo una vetrina temporanea.

La scelta dell’Agente Immobiliare non può essere basata sul marchio per il quale lavora ma deve essere una scelta basata sulla persona, sulla sua esperienza, sull’empatia che è capace di creare con il venditore, quindi anche con l’acquirente.

Non solo, il proprietario che vende condividerà molto del suo tempo con l’agente immobiliare: un connubio ideale che si trasforma in una squadra capace di vincere. E, come in molti casi nella vita, sarà l’istinto a guidare la decisione.

7 consigli per scegliere l'agente immobiliare

2. Raccogli le giuste informazioni

Cercare le informazioni da altri venditori che hanno fatto lo stesso percorso può essere d’aiuto. Amici, parenti o colleghi possono raccontarti della propria esperienza, degli ostacoli incontrati e dell’agente che li ha aiutati a superarli. Non c’è soddisfazione maggiore per un agente immobiliare che seguire un nuovo proprietario presentato da vecchio cliente.

Internet può essere un alleato. Cerca notizie sull’agente, le recensioni lasciate dai proprietari su Google sono un ottimo indicatore della qualità del suo lavoro e può rivelarsi molto utile per la scelta dell’agente immobiliare.

3. Esamina le referenze più fattive

Come per ogni professionista, l’incarico verrà conferito a colui che sarà in grado di presentarsi con il miglior curriculum. Senza troppo dar peso a roboanti annunci social dei successi ottenuti, la scelta dell’agente immobiliare da preferire sarà quello che condividerà solo in privato le proprie esperienze.

Capace di raccontare del proprio successo, il giusto agente immobiliare non si sentirà in imbarazzo nel confidare le difficoltà che lo hanno accompagnato e i momenti nel quali non si è sentito davvero invincibile.

7 consigli per scegliere l'agente immobiliare

4. Attenzione alla comunicazione

La scelta dell’ agente immobiliare deve passare anche dalla valutazione della sua comunicazione. Saranno le sue parole e le sue azioni a veicolare la tua casa attraverso il mercato.

Soprattutto, sarà la sua bravura ad usare una comunicazione efficace a concludere con successo la trattativa. Una semplice e-mail può dire molto sul tenore delle comunicazioni che ci saranno tra il proprietario e il suo agente e quindi tra l’agente e il potenziale cliente.

Anche in questo caso internet può dare la misura della professionalità di un agente. Innanzitutto cerca il sito internet dell’agente o dell’agenzia immobiliare per cui lavora, leggi gli annunci degli immobili di cui si occupa e capisci se la comunicazione è efficace, se la presentazione è superiore a quella dei competitor e se l’immobile viene veramente valorizzato. Perché su quella pagina ci potrebbe essere il tuo.

5. Assicurati che abbia un supporto adeguato

Dietro ogni agente immobiliare di successo c’è una struttura in grado di garantire velocità e accuratezza a supporto del suo lavoro.

Una segreteria efficiente sarà in grado di gestire volumi anche grandi di richieste; un reparto marketing efficace riuscirà a valorizzare al massimo la tua casa e a renderla visibile a tutta la platea di potenziali acquirenti. Ma anche la sinergia con altri professionisti, come architetti, avvocati e notai, darà la giusta spinta alla conclusione della vendita. Guarda sempre l’insieme quando stai valutando la scelta dell’agente immobiliare.

7 consigli per scegliere l'agente immobiliare

6. Sincerità e trasparenza

L’agente immobiliare che sterilmente annuirà ad ogni parola del proprietario, probabilmente non sta facendo i suoi interessi, ma i propri.

Pur di prendere un nuovo incarico, molti agenti saranno colti dalla tentazione di accettare ogni pretesa avanzata dalla parte venditrice. Che invece dovrà guardarsi bene dall’affidare la propria casa a chi non è in grado di esporre critiche costruttive e a fornire strategie alternative. Un atteggiamento che si rivelerà dannoso soprattutto per l’immobile che si vuole vendere, costretto a rimanere troppo tempo sul mercato e a svalutarsi.

Meglio ascoltare i consigli di un professionista di cui ci si fida, anche su posizioni che reputiamo inespugnabili.

7. Parlare di provvigioni

Il lavoro va remunerato.

È incredibile – ora più che mai – vedere un agente immobiliare che riduce sensibilmente il proprio onorario, o addirittura lo azzera, per venire incontro al proprietario e ottenere così l’incarico di vendita. Anche in questo caso, è bene non affidarsi a chi non chiede provvigioni perché i risultati probabilmente saranno pari a quanto richiesto.

 

Stai pensando di vendere la tua casa? Ecco gli errori da evitare: clicca qui

Rivolgiti a chi, da oltre 60 anni, gestisce le trattative più complesse con esperienza, professionalità e riservatezza. Chiama lo 06 68807642 o scrivi a info@cchroma.it per scoprire le nostre innovative valutazioni immobiliari.